“Jazzando InGenova”,

JAZZANDO inGENOVA – Gli ultimi tre spettacoli (20-21-22 ottobre)

image_pdfApri e scarica in PDFimage_print

Giovedì 20 ottobre il Salvati Trio a Piazzale Parenzo

Dopo il concerto dei Colmorto, originariamente previsto per il 24 settembre a Sturla e recuperato martedì 18 ottobre a Pontedecimo, “Jazzando inGenova” entra nella sua tre giorni conclusiva giovedì 20 ottobre alle ore 18 in piazzale Parenzo con l’esibizione del Salvati Trio, naturalmente gratuita, come tutte le iniziative che hanno contraddistinto la manifestazione organizzata da Gezmataz e Assoartisti Confesercenti per portare la musica, e più in generale la cultura, in ogni quartiere di Genova.

Nato da pochi mesi, il gruppo è composto da Camillo Gemelli alla chitarra, Andrea Amato al contrabbasso ed Emanuele Salvati alla batteria. I tre ripropongono lo swing di grandi maestri come Duke Ellington, Sonny Rollins e Charlie Parker, presentato con calore e tanto ritmo.

Andrea Amato-Emanuele Salvati

Il programma prevede poi il concerto della Dabstep Jazz Band venerdì 21 a Sestri Ponente, ed il gran finale di sabato 22 ottobre, in piazza Martinez, con il trio Milanese Tarantino Cerruti, l’ultimo laboratorio a cura del Teatro dell’Ortica, l’esposizione dell’artista Danila Riedo e la mostra “Fotografare i luoghi e la musica: la cultura tangibile e intangibile” con i migliori scatti del contest fotografico curato da Donato Aquaro per tutta la durata di Jazzando inGenova.

Venerdì 21 ottobre a Sestri la Dabstep Jazz Band

Venerdì 21 ottobre dalle ore 18 via Sestri ospita il penultimo appuntamento della prima edizione di “Jazzando inGenova”: il concerto gratuito della Dabstep Jazz Band.

Fondato nel 2018 dal trombettista genovese Simone Dabusti, accompagnato da Luca Terzolo al pianoforte, Emanuele Valente al contrabbasso e Matteo Pinna alla batteria, il gruppo si rifà al jazz mainstream e swing degli anni ‘40 e ‘50, omaggiando il sound di piccole formazioni come quelle di Louis Armstrong, Harry “Sweets” Edison, Count Basie e Duke Ellington. Nel 2020 la band pubblicato il suo primo EP, “Tall Cotton”, sul sito BandCamp.com.

Seguirà, sabato 22 ottobre, il gran finale in piazza Martinez, con il trio Milanese Tarantino Cerruti, l’ultimo laboratorio a cura del Teatro dell’Ortica, l’esposizione dell’artista Danila Riedo e la mostra “Fotografare i luoghi e la musica: la cultura tangibile e intangibile” con i migliori scatti del contest fotografico curato da Donato Aquaro per tutta la durata di Jazzando inGenova.

Dabstep Jazz Band

Gran finale sabato 22 ottobre in piazza Martinez con il trio Milanese Tarantino Cerruti, Danila Riedo, Teatro dell’Ortica e mostra fotografica a cura di Donato Aquaro

Sabato 22 ottobre, in piazza Martinez, è previsto il gran finale della prima edizione di “Jazzando inGenova”, manifestazione a cura di Gezmataz e Assoartisti Genova che, per un mese e mezzo, ha portato musica, arte, teatro e movida responsabile a toccare, letteralmente, ogni quartiere della città.

Protagonista dell’ultimo appuntamento, a partire dalle ore 18 e come sempre gratuito, sarà il trio Milanese Tarantino Cerruti: un viaggio nella storia del jazz tra brani famosissimi e altri meno conosciuti, attingendo ad un secolo di musica, con Loris Tarantino al piano, Dino Cerruti al contrabbasso e Carlo Milanese alla batteria. Filo conduttore, la sintesi di un linguaggio che ha vissuto numerosi cambiamenti e che ha visto tradizione e rivoluzione fondersi insieme, diventando così terreno fertile per un dialogo fra musicisti che si avvicendano, sostengono e interagiscono.

Dino CerrutiLoris Tarantino

Il concerto sarà preceduto, dalle 16,30, dal laboratorio a cura del Teatro dell’Ortica che il direttore artistico, Giancarlo Mariottini, definisce «un’azione teatrale partecipata sul tema della periferia: l’idea – spiega– è quella di mettere in scena una piazza da vivere e da rivivere, uno spazio in cui incontrarsi, stare insieme, divertirsi, costruire. Un teatro semplice ma vero, emozionante ma alla portata di ognuno, per immaginare e creare aperture, per rivedere in una chiave inedita il contesto spaziale e umano della periferia».

Laboratorio Teatro dell’Ortica

Durante il laboratorio ed il concerto gli spettatori potranno anche ammirare le opere di Danila Riedo – artista poliedrica appartenente al collettivo Pepita Ramone, che si esprime attraverso diverse tecniche e media, passando con grazia dall’illustrazione digitale alla pittura, fino al tatuaggio – e la mostra “Fotografare i luoghi e la musica: la cultura tangibile e intangibile”, con i migliori scatti del contest curato da Donato Aquaro, fotografo ufficiale di Jazzando inGenova, per tutta la durata della manifestazione.

Un’opera di Danila Riedo

“Jazzando InGenova” è una rassegna promossa dall’Associazione Gezmataz in collaborazione con Assoartisti Confesercenti ed il contributo di Comune di Genova e Ministero della Cultura – Dipartimento Spettacolo.

Ufficio stampa Gezmataz e Confesercenti Genova

Marco Gaviglio, cell. +39 349-1793476

mail marcogaviglio.confesercenti@gmail.com

image_pdfApri e scarica in PDFimage_print

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.