La corsa contro la fame mostra il volto più bello di Pra’

image_pdfApri e scarica in PDF

di Stefano Silvestri 

Schiamazzi di bimbi, urla di incitamento, di felicità, di gioia.
Il nostro Parco Dapelo è stato teatro nella mattina del 10 Maggio di una bellissima manifestazione dall’intento benefico, la Corsa contro la fame.
Una manifestazione realizzata dall’organizzazione umanitaria Azione contro la fame con l’intento di raccogliere fondi per combattere la denutrizione di alcune aree povere del nostro pianeta
A livello nazionale, sono oltre mille e duecento le scuole primarie e secondarie di primo e di secondo grado che, insieme a novecento docenti coordinatori, hanno scelto di aderire a un evento di sensibilizzazione e di sport che, dalla sua nascita, ha coinvolto in tutto il mondo più di sette milioni di studenti di oltre 28 mila scuole. Un vero e proprio movimento di studenti “podisti”. In Italia, questo anno, sono 120 mila gli studenti, di oltre 450 Istituti comprensivi, che nelle prossime settimane daranno vita ad una grande corsa solidale in 82 città italiane.


Nelle scorse settimane, l’organizzazione ha avviato un percorso didattico di sensibilizzazione in aula o in DAD con l’obiettivo di illustrare ai più giovani le cause strutturali e le conseguenze della fame, una piaga contemporanea che colpisce 811 milioni di persone nel mondo. Ogni scuola ha potuto, inoltre, approfondire l’argomento grazie alle oltre 70 ore di attività didattiche presenti nel kit didattico di educazione civica fornito dall’organizzazione.
Alla manifestazione ha aderito tutto l’Istituto comprensivo di Pra’ facendo partecipare tutte le classi primarie dei plessi Thouar, Villini, Montanella e le secondarie Villa Ratto ed Assarotti.


Ogni bimbo che ha partecipato doveva percorre di corsa o semplicemente camminando uno o più giri del circuito di circa 500 metri realizzato nel nostro meraviglioso spazio verde.
Per ogni giro percorso lo “sponsor” del bimbo (in questo caso genitori, parenti e soprattutto nonni) donavano una cifra libera precedentemente promessa. Non ci è dato sapere al momento il totale del valore raccolto ma siamo certi sia cospicuo soprattutto perché i bimbi, trascinati da enorme entusiasmo e da un naturale istinto di positiva competizione hanno percorso più giri di quelli preventivati dagli ignari “sponsor” familiari.


Ovviamente gli eventuali sforamenti di budget sono stati ben accettati sia per lo scopo finale dell’iniziativa ma anche per la gioia e l’energia dimostrata da tutti i partecipanti. Con questo progetto, grazie all’impegno di migliaia di studenti e dei docenti – ha dichiarato Simone Garroni, direttore generale di Azione contro la Fame – accendiamo i riflettori sulla crisi alimentare che colpisce le comunità più vulnerabili del mondo le quali, oltre all’ attuale emergenza sanitaria, sono spesse già flagellate da guerre, povertà ed effetti dei cambiamenti climatici. Negli studenti e nei docenti troviamo i nostri principali ‘alleati’, a dimostrazione del fatto che la scuola, con il coinvolgimento di tutti i suoi attori, può trovare quelle sinergie utili per contribuire, davvero, alla creazione di un mondo migliore e, soprattutto, libero dalla fame”.

Al termine del proprio turno la fatica veniva premiata con un bel pezzo di focaccia, offerto da Priano SBK, Panificio Rocco Il Panificio di Pra’ e panificio Battaglia Pra’, e mangiato sull’erba appena rasata del Parco Dapelo.
Pra’ ha messo in luce una volta di più la sua vocazione solidale mettendo in campo il suo futuro, una gioventù attiva e volenterosa che, sensibilizzata su temi così delicati, ha dato risposte superiori alle aspettative.
Un plauso deve essere fatto alla dirigenza dell’Istituto Comprensivo e a tutte le istituzioni che hanno permesso lo svolgimento e il successo della manifestazione.


Il Parco Dapelo si è dimostrato un teatro ideale per queste iniziative che confidiamo di vedere ripetute, auspicando anche nella possibilità di vedere sfruttata l’area dell’anfiteatro.
Confidiamo di ricevere a breve i risultati finali e capire quanti bimbi, meno fortunati dei nostri, potranno ricevere un aiuto tangibile.
Chi desiderasse avere maggiori informazioni può consultare il sito www.azionecontrolafame.it

Stefano Silvestri  (fonte supratutto.it)

image_pdfApri e scarica in PDF

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.