jll
e
e
e
eee
e e e
MARTINA DECISIVA NEL TORNEO UEFA IN PORTOGALLO. ITALIA SECONDA

Avevamo lasciato Martina alla selezione per la Nazionale under 17 a Coverciano. Poi è arrivata la convocazione per il Torneo Internazionale in Portogallo organizzato dall'UEFA., primo vero banco di prova internazionale per le ragazze classe 1999/2000 che da settembre costituiranno l´ossatura della nuova Nazionale Under 17 nelle qualificazioni al Campionato Europeo. Dopo il successo all´esordio con il Belgio (2-0) e la sfortunata sconfitta con la Norvegia (1-2), allo Stadio ´F.Mamede´ di Beja le Azzurrine hanno affrontato, nell'ultima partita, le padrone di casa del Portogallo, trovato il vantaggio al 22´ con Arianna Caruso per poi raddoppiare al 27´ con Benedetta Glionna, a segno dopo una bella azione personale. Nella ripresa, complice il gran caldo, i ritmi di gioco si sono abbassati, il C.T. Sbardella ha operato diversi cambi e il Portogallo con due conclusioni dalla distanza di Domingues e Carmo ha pareggiato portando l´Italia ai calci di rigore.
Dal dischetto Regazzoli, Cantore, Merlo e Wojnar non hanno sbagliato, ma il successo è stato decretato da Martina che ha parato il penalty decisivo ed ha permesso alla nostra Nazionale di aggiudicarsi così il secondo posto .

"Sono molto contento delle risposte che ho avuto - l´analisi del tecnico Enrico Sbardella - questo torneo è utilissimo perché ci permette di vedere all´opera le ragazze in gare internazionali e consente loro di confrontarsi in un contesto a cui non sono abituate. Un conto infatti è spiegare che vuol dire trovarsi a giocare all´estero, un altro che lo provino direttamente".

"Bellissima esperienza ... sono emozionata" ci ha confessato Martina al suo arrivo. COMPLIMENTI da Il Ponentino.

 

 

MARTINA CARPI convocata per la Nazionale

Martina Carpi, la quindicenne atleta pegliese, portiere del Molassana, convocata a Coverciano per la selezione nella Nazionale Under 17

“Martina, un anno fa giocavi nell’Under 15 della Praese; sciolta la squadra oggi sei nel Molassana che milita in serie B, direi un bel salto, ma non basta ti è arrivata la convocazione a Coverciano per la Nazionale Under 17. A parte i grandissimi complimenti de Il Ponentino, come hai vissuto questo momento? “

 

 

 

 

"E' stata un'esperienza bellissima, che mi ha permesso di crescere sia sul campo ma anche fuori; essere a contatto con persone di fama mondiale come il CT Cabrini è stata sicuramente un emozione indescrivibile.
La chiamata del CT Sbardella non me la sarei mai aspettata, ho sempre sognato di vestire la maglia azzurra e aver varcato il cancello di Coverciano con su scritto "La casa delle Nazionali italiane di calcio" mi ha fatto venire i brividi, ma di certo questo non sarà un punto di arrivo, ma un nuovo punto di partenza per il futuro."
"Ora riparto da qui con questa bella esperienza da raccontare e, perché no, con un po' d'orgoglio ligure e pegliese e grazie anche alla mia società attuale, il Molassana"

 

 

 

 


           



HOME

                     

 

 

 

 

 

 

 

    

 

 

 

1

 

LINKS

1

1

1

1

1

1

1

1

1

1

1

1

1