jll
e
e
e
eee
e e e

 

 

La mattina del 12 Febbraio Pegli è stata “invasa” da 24 giovani universitari e da otto volontari dell’Istituto Ligure per il Consumo. Per tutto il giorno sono andati in giro a fare domande imbarazzanti alla gente : volevano sapere dalle persone cosa ne facessero della loro “rumenta”  !!!
Spiegavano che non si facevano i fatti loro perché il corretto smaltimento dei rifiuti è un preciso obbligo di legge.
Alla gente un po’ meravigliata, spiegavano, per esempio, che non si buttano i giornali nel cassonetto dell’indifferenziata, ma in quello della carta (ma non in sacchetti di plastica). Che i piatti di porcellana vanno nell’indifferenziata, come le grucce di plastica o i vecchi CD. Regole che si dovrebbero sapere bene, ma che, se si aprono i cassonetti nelle strade, si scopre che non sono seguite, per disinformazione o negligenza.
Ecco allora che questi 24+8 ANGELI DEL RICICLO 2.0, che, istruiti dal personale AMIU, stanno cercando di portare all’interesse della gente la questione, intervistando le persone per la strada, con domande appositamente inserite in un questionario, e dando spesso anche qualche prezioso consiglio.
Questa iniziativa ha preso il via la mattina del 12 del mese, alla presenza dei rappresentanti dell’AMIU e dei responsabili dell’Istituto Ligure per il Consumo. Ha presenziato alla breve cerimonia il Presidente del Municipio Ponente Mauro Avvenente, convinto sostenitore dell’iniziativa.
Gli Angeli del Riciclo porteranno avanti la loro attività per circa due mesi nel ponente cittadino, dando particolare rilievo alla corretta raccolta dell’umido, che l’Amiu sta espandendo nei vari quartieri della città.
Agli inizi di Aprile saranno resi noti i risultati dei questionari raccolti in questo periodo. Il questionario può essere anche compilato on-line entrando nel sito www.consumatoriliguria.it . Inoltre scrivendo a  angelidelriciclo@gmail.com si possono chiedere delucidazioni sulla raccolta differenziata, esprimere opinioni o dare suggerimenti.

 

 


           



HOME

                     

 

 

 

 

 

 

 

    

 

 

 

jold
Pegli ieri e oggi
navebus
il Branco